Articoli

Ormai siamo agli ultimi giorni del 2017. Il Natale è trascorso e siamo in attesa dei festeggiamenti per il nuovo anno.

Fervono i preparativi per il cenone di fine anno, alla ricerca di una location dove poter trascorrere le ore in attesta del 2018 insieme agli amici e agli affetti più cari.

Una serata in allegria durante la quale, oltre a stare in compagnia degustando piatti tradizionali, chiacchierando e ascoltando buona musica, si ballerà.

Ma perchè il ballo è così importante nelle nostre tradizioni? Da sempre l’uomo ha sentito di dover esternare le proprie emozioni attraverso i movimenti armoniosi e ritmici del corpo al suono della musica. La danza è gioia e vita ed è una componente essenziale dell’animo umano.

Si danza per divertimento, si danza per conoscersi, si danza per comunicare, si danza per socializzare, si danza per esternare le proprie emozioni. Ecco perchè il ballo e la danza sono protagonisti di molti eventi importanti della nostra vita.

Come nel matrimonio, durante il quale, a conclusione della ricevimento nuziale, gli sposi aprono le danze.

Gli sposi potranno danzare sulle note della canzone che ha un significato importante per la loro storia d’amore.

Se volete qualche idea per la musica per il vostro ballo di nozze, Spotify ha redatto una lista delle canzoni preferite per il primo ballo degli sposi eccole:

Il momento più emozionante e carico di commozione ed emotività nel giorno del matrimonio è la cerimonia nuziale, quando gli sposi si scambiano le promesse che li legherà per sempre nel vincolo del matrimonio.

La cerimonia nuziale dovrà essere un momento personale e personalizzato dagli sposi che sceglieranno le frasi più appropriate e le letture preferite da leggere durante la messa.

Inoltre verranno utilizzate delle musiche per sottolineare i momenti più importanti della cerimonia, come l’ingresso della sposa in chiesa, l’offertorio, la comunione, l’alleluja e l’uscita degli sposi.

Non appena gli sposi avranno scelto la chiesa e fissato la data della cerimonia nuziale, dovranno iniziare a pensare a quale formula utilizzare per il rito dell’unione e per lo scambio delle fedi nuziali.

Esistono tre formule per la promessa nuziale e i futuri sposi, insieme al parroco che officerà la cerimonia, sceglieranno la loro preferita.

Anche le letture verranno scelte dagli sposi in accordo con il sacerdote. La prima lettura verrà presa dall’Antico Testamento e dovrà trasmettere un messaggio fondamentale per gli sposi da condividere con tutti i presenti.

Dopo la prima lettura sarà il momento del Salmo Responsoriale scelto in tema con la lettura dall’Antico Testamento.

La lettura del Vangelo è solitamente scelta dal Sacerdote, ma potrà essere concordata con gli sposi in modo da poter trattare argomenti a loro particolarmente cari.

In questo modo il rito nuziale sarà personalizzato e ancora più emozionante.

Tutti i passi della cerimonia verranno racchiusi nel libretto messa, comprese le musiche di accompagnamento, in modo tale da poter far seguire i presenti di ogni momento.