Sappiamo tutti in cosa consista il lavoro di  wedding planner, chi è una wedding planner  e quale ruolo fondamentale svolga nell’organizzazione di un matrimonio perfetto.

Ma hai mai pensato di chiedere a una organizzatrice di eventi cosa significhi in effetti per lei questa professione? Come vive il rapporto con i suoi sposi e con il proprio lavoro? Io ci ho provato, e ti assicuro che non tutte le risposte sono uguali. 

Oggi lo abbiamo chiesto alla splendida Angela Robusti: architetto, modella, fashion designer, wedding planner e fidanzata dell’allenatore di serie A Pippo Inzaghi.

Nell’incantevole cornice dell’Hotel Bellevue Syrene di Sorrento, una della più belle location per il ricevimento di nozze a Napoli, Angela mi ha raccontato un po’ di sè, delle sue origini venete, del suo amore per  la natura e per l’arte e di come il suo vissuto abbia influenzato anche le sue scelte professionali. 

In questo breve video ci spiega quale sia, secondo lei, l’importanza di una wedding planner per  ogni ricevimento speciale, ma soprattutto per il matrimonio, per poi raccontarci il suo rapporto con il suo lavoro, l’amore e la dedizione che caratterizzano ogni evento che realizza, la ricerca di un effetto finale che sia emblema di classe e raffinatezza, ma sempre focalizzando l’attenzione sugli sposi e sui loro invitati. Perché sono loro, ci spiega Angela col suo sorriso disarmante, i veri e unici protagonisti del wedding day.

Ed è a immagine di ciascuna coppia che Angela realizza i propri eventi. Non le interessa che in un ricevimento sia riconoscibile il suo tocco, quanto piuttosto che vi si riconoscano, in tutto e per tutto, le coppie che si rivolgono a lei.

Io l’ho trovato davvero un bellissimo modo di ragionare e lavorare.

E tu, cosa ne pensi? Dimmi la tua opinione!

Hai bisogno di aiuto e consigli?

Sei un fotografo? CLICCA QUI

Ti devi sposare? CLICCA QUI

I “Sogni son desideri di felicità” recitava una delle più romantiche canzoni per bambini. “Tu sogna e spera fermamente dimentica il presente e il sogno realtà diverrà”.

Ma quanta fatica per arrivare a quel sogno, quanti sacrifici. Stringere i denti insieme durante i preparativi è davvero stressante ma la sensazione di esserci riusciti, di essere arrivati a quel SI è così appagante che cancella in un battito di ali tutta la fatica e lo stress dei preparativi.

Al Sud si dice “ Il matrimonio è della sposa!”, un diktat o una consuetudine che sia, è una tradizione da rispettare. Con un po’ di ironia, potremmo aggiungere che si tratta di un piccolo assaggio della vita matrimoniale.

Se è vero, dunque, che la sposa è l’indiscussa regina del matrimonio,

Continua a leggere

Oggi ti voglio riproporre le immagini del romantico ed emozionante matrimonio dell’artista Andrea Sannino con la sua dolcissima Marinella. Trovi QUI la gallery, se ti va di rivederla.

La sua musica, in particolare la sua “Abbracciame” è diventata un po’ la canzone simbolo, il tormentone, soprattutto qui a Napoli,  di questo periodo particolare. Un periodo in cui gli abbracci sono diventati qualcosa di desiderato e raro.

Eppure, ogni volta che ascoltiamo questa bellissima melodia, ci viene da sorridere, è come se ci desse speranza.

Ed  è proprio per questo che oggi, attraverso queste immagini che valgono più di mille parole, voglio raccontare ancora la storia di questi due ragazzi. Una storia d’amore che dura da quasi tutta una vita, una storia come quelle che si vedono nei film, con l’amore che trionfa su tutto. 

Per un fotografo di matrimonio è fondamentale, credo, saper cogliere e fissare i dettagli di quei momenti che faranno sorridere le coppie dopo anni, ripensandoci. 

Con questo video, che racconta in due minuti ciò che per Andrea e Marinella significa “la felicità”, speriamo di esserci riusciti. 

Le nozze sono state celebrate nella suggestiva atmosfera della maestosa Basilica di San Paolo Maggiore, una delle più belle e antiche chiese di Napoli, scelta da moltissime coppie per il proprio wedding day. 

Il ricevimento si è svolto in una atmosfera da fiaba, ospitato da una location dal panorama mozzafiato. 

E  non sono mancati momenti di puro divertimento in questo matrimonio, con spettacoli, musica dal vivo e ospiti prestigiosi come il simpaticissimo comico Peppe Iodice i suoi colleghi della trasmissione “Made in Sud“, o il bravissimo cantante Sal Da Vinci, che ha anche movimentato la festa, insieme a colleghi d’eccezione come Franco Ricciardi e Valentina Stella suonando in onore degli sposi

È difficile descrivere la soddisfazione nel poter immortalare tanta gioia, tanti sentimenti tutti insieme. Dovremmo esserci abituati, starai pensando. Ma la verità è che alle emozioni VERE non ci si abitua mai. E meno male, dico io!

Ho scritto anche troppo, adesso lascerò che siano le immagini a parlare per me, per noi. Mi piacerebbe, però, sapere cosa ne pensi. Ti emoziona questo video? Raccontami…

Presto ti vorrei spiegare perché è fondamentale il video del matrimonio, oltre alle foto. Continua a seguirci.

E come sempre, W L’AMORE!

Hai bisogno di aiuto e consigli?

Sei un fotografo? CLICCA QUI

Ti devi sposare? CLICCA QUI

Il corteo di paggetti e flower girl è senza dubbio una scenografia romantica e di grande impatto emozionale durante la cerimonia nuziale, ma non è sempre semplice la sua organizzazione e gestione.

I piccoli paggetti e le damigelle sono infatti un gruppo di bambini di età che varia tra i 3 e gli 8 anni e spesso non è facile spiegare loro quali siano le regole e quali le loro mansioni.

Vediamo allora di darvi qualche suggerimento per rendere più semplice e agevole il compito di paggetti e flower girl il giorno delle nozze.

Innanzitutto sappiate che le mamme dei piccoli partecipanti al corteo saranno le vostre fidate aiutanti per far sì che tutto proceda tranquillamente.

I bambini e le bambine dovranno avere lo stesso look. Quindi abitini uguali o dello stesso colore per le femminucce e completini simili o uguali per i maschietti. 

Essendo piccolini di età un contrattempo e un po’ di insubordinazione è sempre possibile. Cercate di farli arrivare in orario per la cerimonia, non troppo presto in quanto si potrebbero annoiare, ma nemmeno all’ultimo momento quando potrebbero essere caricati da uno stato di ansia.

Ad ognuno i suoi compiti, i quali devono essere comunicati prima delle nozze e non la mattina stessa per evitare capricci e richieste dell’ultimo momento. Ci sarà quindi chi dovrà portare i cestini con i fiori, chi dovrà sorreggere il velo della sposa e chi porterà le fedi all’altare tutto già stabilito.

Non caricateli troppo di responsabilità, fate in modo che tutto per loro sia motivo di gioia e divertimento, però non trascurate di far fare loro qualche prova prima del momento fatidico.

I bambini saranno anche i protagonisti di molte foto del vostro matrimonio che arricchieranno di emozioni l’album di nozze. Fate in modo che siano sereni e sorridenti che sentano la leggerezza di una festa carica di amore e di entusiasmo e non la pesantezza di un ruolo da vivere con esagerata importanza per la loro tenera età

 

Per realizzare un matrimonio romantico è necessario che tutto sia organizzato all’insegna del sentimento e del romanticismo e la scelta della chiesa, dove si celebrerà la cerimonia nuziale, è uno degli elementi più importanti.

Per una cerimonia romantica a Napoli vi vogliamo segnalare la Chiesa di Santa Teresa a Chiaia.

La Chiesa si trova nel centro di Napoli a pochi passi da Via Dei Mille. L’edificio è posta su un piano superiore rispetto a quello stradale e vi si accede tramite una maestosa scalinata a doppia rampa che permette un ingresso in chiesa trionfale e di grande effetto della sposa.

La Chiesa di Santa Teresa a Chiaia è in stile barocco caratterizzata da un portale in bronzo e da ricche decorazioni in stucco.

L’interno è a croce greca, molto maestoso ed elegante perfetto per un matrimonio dallo stile tradizionale, raffinato e molto romantico.